Bonifica e ripristino

Dopo un sinistro, terminate le operazioni di pronto intervento, di contenimento dei danni e di salvataggio di fabbricati e beni, si procede con la fase di bonifica e ripristino per rendere ogni singolo elemento – dagli arredi alle strutture, dai macchinari ai documenti – nuovamente fruibile e privo di ogni traccia di agenti contaminanti (fumi, polveri, fanghi, ecc.).

La bonifica e il ripristino avvengono tramite protocolli collaudati che prevedono l’utilizzo delle tecnologie e dei prodotti più idonei al tipo di danno e di elemento contaminante.

La bonifica e il ripristino consistono in operazioni mirate al risanamento di edifici, beni e materiali coinvolti in un sinistro – quale un incendio, allagamento o evento naturale – per renderli nuovamente fruibili quanto prima possibile e garantire una rapida ripresa delle attività o tornare alla vita quotidiana.

Le attività di bonifica

 

  • Bonifica fabbricati civili e industriali
  • Bonifica macchinari e impianti di produzione
  • Bonifica quadri elettrici
  • Bonifica di apparecchiature elettriche ed elettroniche
  • Bonifica arredamenti e contenuti dei locali
  • Bonifica pavimentazione
  • Bonifica tappezzerie e pellame
  • Idrolavaggio ad alta pressione
  • Idrosabbiatura ad alta pressione
  • Sabbiatura criogenica
  • Bonifica tramite impiego del lattice
  • Sabbiatura “sotto vuoto”
  • Bonifica documenti cartacei
  • Spurghi
  • Restauri conservativi

Le attività di ripristino

 

  • Deumidificazione
  • Deodorizzazione
  • Deodorizzazione enzimatica
  • Sanificazione
  • Ozonizzazione
  • Demolizioni controllate
  • Analisi di classificazione e smaltimento rifiuti
  • Ricostruzioni murarie e rifacimento intonaci
  • Posa pavimentazione
  • Rifacimento impianti elettrici
  • Cablaggio quadri elettrici
  • Rifacimento impianti idraulici
  • Rifacimento coperture civili e industriali
  • Smaltimento amianto
  • Rinforzi strutturali in fibra di carbonio

Lo sapevi che?

Sottoposto all’azione del calore il PVC cede cloro che si combina con l’umidità dell’aria sotto forma di acido cloridrico, sostanza altamente corrosiva.
La combustione di 1kg di PVC contamina 1.000 mq di superficie.

Casi studio